DALLE AULE PARLAMENTARI ALLE AULE DI SCUOLA

La Costituzione italiana: la musica e il cinema ce la raccontano

“La Costituzione italiana: la musica e il cinema ce la raccontano”, nasce all’interno del progetto ministeriale “dalle aule parlamentari alle aule di scuola”, in collaborazione con la Camera dei Deputati e con il Senato della Repubblica, che ha coinvolto 60 scuole superiori italiane in occasione del 60° anniversario della Costituzione Repubblicana.. La scelta di elaborare un prodotto capace di favorire una riflessione e di creare un confronto nell’Istituto, ma non solo, sulle tematiche dei diritti costituzionali utilizzando forme e linguaggi adeguati ad un pubblico giovanile ha indirizzato le classi coinvolte verso le esperienze musicali e cinematografiche. Il confronto all’interno delle due classi (5B e 5C) e dei rispettivi Consigli di Classe è partito degli interessi degli alunni è si è sviluppato lungo un percorso interdisciplinare che sapesse valorizzare l’uso delle nuove tecnologie multimediali su cui il Liceo Alberti sta sviluppando da anni una sua offerta formativa. Il fine principale è stato quello di avvicinare gli studenti e le studentesse alla Costituzione attraverso forme inedite che rispecchino il loro vissuto culturale quotidiano: la musica e il cinema. Ciò anche al fine di mostrare loro che i principi e i valori di cui si nutre la Costituzione permeano la vita degli italiani e non sono relegabili ad ambiti ristretti e superprofessionalizzati. Dall’impianto della Costituzione sono stati selezionati dagli studenti alcuni principi generali: l’Antifascismo, il Lavoro, la Pace, l’Uguaglianza. Per ciascuno dei principi scelti si è proceduto ad un esame tendente a mostrare come essi siano stati trattati nel cinema: dal neorealismo alla commedia italiana; così come nella tradizione dei cantastorie italiani: da Fabrizio De Andrè a Jovanotti.

Il lavoro, realizzato dalle due classi con il coordinamento del prof. Gianni Marilotti ha trovato anche un momento di collaborazione con la Società Umanitaria- Cineteca sarda che ha messo a disposizione i materiali filmici visionati dagli alunni sui quali si è aperta poi una discussione per la scelta degli “spezzoni” da montare nel DVD. Gli alunni hanno inoltre partecipato alla rassegna di cultura cinematografica avente come titolo “Diritti al cinema”, promossa dall’Associazione Cinemania in collaborazione con associazioni di Magistrati. Si è trattato della visione di film su temi quali il lavoro, i diritti negati, l’uguaglianza e la pace cui sono seguite conversazioni con magistrati e critici cinematografici che hanno consentito ai ragazzi di riflettere ulteriormente sulla Costituzione. Il lavoro nelle classi è stato condotto sia attraverso lezioni frontali sul testo costituzionale, sia mediante la divisione in due sottogruppi, cinema e musica, i quali hanno approfondito e selezionato il materiale da montare nel DVD sulla base dei temi precedentemente scelti. Gli alunni hanno lavorato sia individualmente, sia in piccoli gruppi, sia in seduta congiunta delle due classi. Il materiale, sia filmico che musicale, preso in esame risulta molto più vasto di quello scelto per la realizzazione del DVD. Il lavoro di selezione, di costruzione della trama narrativa, di scrittura dei testi e infine di montaggio dei video e delle canzoni è stato fatto interamente dagli alunni; a loro soltanto va il merito del prodotto realizzato. I docenti hanno naturalmente accompagnato questo lavoro con suggerimenti e osservazioni, ma cercando di interferire il meno possibile nell’iniziativa autonoma dei ragazzi. Il DVD ha la durata di 15 minuti, ha una sua trama narrativa, è frutto di scelte che riflettono le loro sensibilità, i loro gusti e le loro preferenze.

Il giorno 24 aprile (alla vigilia dell’anniversario della Liberazione, quasi a rimarcare una continuità storica tra Antifascismo, Liberazione e Costituzione) il lavoro è stato presentato al Cinema Odissea di Cagliari alla presenza del Direttore Generale dell’USR della Sardegna dott. Armando Pietrella, del Prefetto di Cagliari dott. Salvatore Gullotta, del sostituto proc. della Repubblica dott. Gilberto Ganassi, del prof. Aldo Accardo dell’Università di Cagliari e dell’ispettrice ministeriale Marta Genoviè de Vita. Il 6 giugno gli alunni Sara Ronzi e Luca Marcia, in rappresentanza dei loro compagni, accompagnati dal coordinatore prof. Gianni Marilotti e dal Dirigente Scolastico prof. Aldo Cannas hanno preso parte alla manifestazione conclusiva nell’aula parlamentare di Montecitorio, presieduta dai presidenti dei due rami del Parlamento onorevoli Fini e Schifani.