Di corsa nel bosco

Con il contributo dell'Ente Foreste abbiamo organizzato un'escursione in una delle foreste demaniali più vicine a Cagliari, quella di Pixinamanna, a Pula.
Preceduta da lezioni di approfondimento sulle tecniche di orientamento sul campo (attività svolte nel cortile con il porto e la basilica di Bonaria come punti di riferimento e successivamente consolidate con esercitazioni in classe), sulla vegetazione e sulla fauna locali svolte autonomamente dagli alunni della 2B, la gita si è svolta nella seconda metà del mese di aprile e ad essa sono stati invitati anche alunni meritevoli di altre classi (4B, 3G, 5C, 4H). La partecipazione sarebbe potuta essere maggiore, ma in concomitanza erano stati fissati i colloqui generali. Il dr. Andrissi, il nostro accompagnatore, fatto il punto nella carta topografica, ha illustrato gli aspetti antropici della zona: le antiche carbonaie, le cave (sono presenti le tracce delle mine brillate), le parti destinate a scopo ricreativo nelle quali si intersecano frequentemente i percorsi dei cinghiali e delle capre.
La zona è fortemente antropizzata (Parco Polaris, Is Molas), ma la foresta offre ancora degli scorci interessanti e degli importanti spunti di riflessione. Abbiamo risalito il Riu Palaceris, guadandone abbastanza facilmente brevi tratti. La vegetazione è caratterizzata tipicamente dalla macchia mediterranea che abbiamo visto nel pieno rigoglio primaverile: ulivi, lecci, ginepri, cisti, lavande, ciclamini, euforbie, ferule e lentischi hanno accompagnato la nostra passeggiata.
Ogni pozza d'acqua, ogni angolo del sentiero era assai attraente per i nostri studenti che, muniti di bottiglie e contenitori vari, hanno raccolto campioni vegetali e animali da esaminare e classificare in laboratorio e conservare in un erbario.

foto 63
La salita nella gola di granito scavata dal Riu Palaceris

foto 64
La raccolta di campioni di acqua e di girini

foto 65
Il meritato riposo

foto 66
Il nostro accompagnatore alla ricerca di una foto suggestiva

e infine le intrepide professoresse di scienze:

foto 67

foto 68

foto 69