Osservazione dei principali fossili paleozoici e cenozoici

della Sardegna

 

Sul campo
Durante l’escursione sul colle di Cagliari “Monte Urpinu” abbiamo osservato come la roccia che lo costituisce sia ricchissima di fossili di molluschi e di alghe. Si riconoscevano bene dei gusci di ostrica e di gasteropodi. Ci siamo incuriositi soprattutto per il fatto che il mare è piuttosto lontano e decisamente più in basso.

In laboratorio
Alcuni giorni dopo in laboratorio abbiamo osservato altri fossili sardi. I più antichi sono quelli paleozoici, le Archeocitine, i graptoliti, i trilobiti, i brachiopodi, i cistoidi e i crinoidi: la maggior parte degli esemplari visti proveniva dalla zona del Sulcis Iglesiente, la più antica della Sardegna e di tutta l’Italia. Questi fossili sono piuttosto diversi rispetto agli organismi che vivono oggi nel mare. I fossili più recenti invece sono abbastanza simili agli organismi attuali e sono quelli cenozoici: echinidi irregolari, gasteropodi, lamellibranchi.

 

 

 

PROGETTO AMMESSO AL FINANZIAMENTO NELL’AMBITO DEL PIANO D’INTERVENTO CONTRO L’ABBANDONO E LA DISPERSIONE SCOLASTICA DELLA PROVINCIA DI CAGLIARI EX ART. 23 L.R. N° 37/98